Il movimento

Vittorio Corona Corsa ad ostacoli 1923

Vittorio Corona Corsa ad ostacoli 1923

Diceva Marinetti poco più di cento anni fa di voler con la poesia “esaltare il movimento aggressivo, l’insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale” ed anche noi di Glocalpress vogliamo oggi Futuristicamente parlare del Movimento.

Sì! noi esseri umani siamo proprio nati per muoverci, per faticare all’aria aperta, per utilizzare tutti quei muscoli e articolazioni che qualcuno/qualcosa/nessuno c’ha donato…

E come è bello muoversi! pensare che fino a pochi anni fa, se non ci si rimboccava le maniche e ci si metteva d’impegno a zappare, si rischiava di morire di fame..

Stranamente, ogni volta che faccio attività sportiva, s’impone alla mia mente un ottimismo che spazza via tutto il catrame di negatività…

Perfino gli scienziati se ne sono accorti: “l’attività fisica determina il rilascio nel nostro corpo di sostanze chimiche chiamate Endorfine, dotate di una potente attività  eccitante la cui azione è simile alla morfina e ad altre sostanze oppiacee” e pensare che muovendosi si vive più a lungo e ci si ammala più raramente..e quindi proprio qualcosa di economico, divertente e salutare al contempo!

Quindi cari lettori, non stiamo qui a sprecar altre parole, abbiamo capito che il segreto per essere felici nella vita è proprio la LOCOMOZIONE!

Perfino un depresso cronico come Kierkegaard ammetteva che dopo una bella passeggiata non era poi tanto male vivere.

Muoversi è la cosa più semplice del mondo e lo si può fare in tanti modi: Ballare, correre, passeggiare, fare l’amore, lavorare a maglia, cucinare, dipingere, fare qualsivoglia sport, suonare uno strumento musicale…è sempre movimento, più o meno faticoso, più o meno complesso, più o meno prolungato ma Movimento

Ma fateci caso, una volta terminate una qualsiasi di queste attività(ATTIVITA’ per l’appunto) siete decisamente, indiscriminatamente allegri e soddisfatti. Lo stesso non si può dire al momento di spegnere la tv, o dopo ore passate a scrollare la Home di Facebook.

Certo è difficile superare l’inerzia, ma una volta messo in moto il nostro organismo i risultati sono assicurati: anche se alle prese con maratone notturne pre-esame o incollati a una scrivania a causa di pratiche improrogabili, vi prometto che se inizierete anche solo a saltellare (oltre a esser presi per pazzi dai vostri eventuali colleghi) sarete travolti(forse esagero) dall’ottimismo e troverete energie insperate!

Forse in questa rubrica siamo un po’ ridondanti, ma a noi sta a cuore la Felicità del lettore, Muoversi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...